WORKSHOP: Up to Urbino: percorsi progettuali di sostenibilità urbana

14-15-16 Settembre 2016 

Nella formula 50% ore di lezione frontali e 50% ore di laboratorio progettuale, il workshop R.E.S.E.T. affronta quest’anno il tema “UP to Urbino: percorsi strategici di sostenibilità urbana”. Le lezioni frontali del workshop sono incluse all’interno dei convegni R.E.S.E.T pubblici, che si svolgono lunedì 12 e martedì 13. Mercoledì 14, giovedì 15 e venerdì 16 sono invece i giorni di laboratorio progettuale esclusivamente dedicati ai partecipanti al workshop, dove tutor qualificati accompagneranno i corsisti nello sviluppo del

progetto. Sabato 17 il workshop si chiude con la presentazione dei risultati progettuali all’interno del convegno di chiusura, anch’esso pubblico.”

Introduzione

La rigenerazione urbana sostenibile è il filo conduttore della quarta edizione del workshop R.E.S.E.T.

La città di Urbino farà da scenario vivo ad uno studio sulle relazioni territoriali tra i capisaldi del paesaggio urbano e architettonico, che diventeranno oggetto di un programma di riqualificazione e rigenerazione sostenibile, con riferimento alle dinamiche socio-economiche, culturali ed ambientali. Saranno affrontati i temi della mobilità e dell’efficienza energetico-ambientale, intesa come integrazione virtuosa tra efficienza energetica in edilizia e approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, e, parallelamente, quelli del recupero, rifunzionalizzazione e riqualificazione anche energetica di diversi “contenitori” architettonici. In particolare, R.E.S.E.T. 2016 si concentrerà sul settore urbano definito da palazzo Mauruzzi della Stacciola, ovvero Palazzo Gherardi (XVI secolo) e dalla exFornace Volponi (fine XIX secolo). Il primo di proprietà pubblica e la seconda di proprietà privata, due opportunità sinergiche per sottolineare l’identità urbana della città di Urbino mediante le pratiche della rigenerazione urbana, edilizia ed energetica.

 

R.E.S.E.T. 2016 che si svolgerà da Domenica 11 a Sabato 17 Settembre, si struttura in una formula integrata di lezioni frontali e di laboratori di progettazione e si rivolge a studenti, laureati e professionisti del settore edilizia-architettura.

PROGRAMMA DIDATTICO | Laboratori di progettazione

Il workshop con durata di 5 giorni prevede docenze frontali e ore di laboratorio (per i programmi dettagliati e i contenuti delle docenze frontali si vedano le schede dei convegni R.E.S.E.T.). Sono previste due visite con studenti e docenti sia all’edificio, sia all’area oggetto di studio. Visite “sul campo” per conoscere i beni oggetto d’interesse al fine di formulare concretamente proposte d’intervento rispetto le tematiche assegnate. La prima visita sarà dedicata alle riflessione sugli aspetti urbanistici e di mobilità sostenibile fra i due siti, la seconda a quelli funzionali, tecnico di recupero ed energetici per il palazzo storico.

I laboratori del workshop saranno n°5 ed affronteranno macro aree tematiche relative a: 1] relazioni territoriali tra i capisaldi del paesaggio urbano e architettonico di Urbino in una visione di pianificazione urbana  2] mobilità sostenibile 3] riqualificazione e rigenerazione energetico-ambientale 4] rifunzionalizzazione e progettualità 5] applicazione del protocollo GBC HB in una visione programmatica d’interventi efficienti, per riqualificare e valorizzare i beni storico architettonici.

 

 

1] Relazioni territoriali tra i capisaldi del paesaggio urbano e architettonico di Urbino

In una visione a scala territoriale della città di Urbino, si indagheranno le relazioni fra i capisaldi del paesaggio naturale ed architettonico. I punti di riferimento saranno gli edifici di Palazzo Gherardi, l’ex convento di Santa Chiara e l’area della Fornace Volponi, oggetto di studio, le ex scuderie ducali, piazza mercatale e i riferimenti principali della città quali il palazzo ducale, le mura, ecc., unitamente alle aree naturali private e pubbliche dalle diverse estensioni, presenti all’interno e all’esterno delle mura, organizzate in un sistema orografico dalla peculiare identità.

2] Mobilità sostenibile | relazioni fra Palazzo Gherardi, ex Convento di Santa Chiara e Fornace Volponi

Si propone di analizzare e approfondire le connessioni urbane di mobilità sostenibile fra Palazzo Gherardi, l’ex convento di Santa Chiara e l’area della Fornace Volponi, per connettere in un sistema sinergico e sostenibile le aree fra loro e con il sistema città. Con un’attenzione alla relazione fra le parti d’interesse, e la tutela e valorizzazione paesaggistica. Es. mobilità pedonale ecc.

3] Palazzo Gherardi e Fornace Volponi riqualificazione energetica-ambientale

Indagini relative a Palazzo Gherardi e Fornace Volponi. Approfondimento di proposta progettuale di riqualificazione energetica-ambientale ed impiantistico, anche con l’applicazione di fonti energetiche rinnovabili, in relazione alle proposte di funzionalità.

4] Palazzo Gherardi e Fornace Volponi funzionalità e progettualità

Si propone la definizione delle future destinazioni d’uso da inserire in Palazzo Gherardi e presso la Fornace Volponi per una prossima riprogettazione, in qualità di sistemi facenti parte di un più complesso sistema urbano. Visione in cui le funzioni proposte per l’area privata e l’edificio storico pubblico, siano complementari alle esigenze della città, in relazione alle altre realtà della città storica e le principali aree a confine. In una visione sostenibile sotto il profilo sociale, economico e ambientale strategico per il futuro di Urbino.

Sviluppo di un meta progetto con indicazioni funzioni e/o tipologiche morfologiche, rispondenti alle peculiarità dei complessi edilizi. Nel rispetto del complesso monumentale e della traccia storica.

5] Palazzo Gherardi e Fornace Volponi applicazione del protocollo GBC historic building

Redazione di uno screening degli interventi possibili su Palazzo Gherardi e Fornace Volponi alla luce del protocollo GBC HB. Questo valutando in via preliminare le tipologie di interventi premianti in termini di sostenibilità che al tempo stesso risultino rispettosi dell’essenza stessa dell’edificio e dell’area in oggetto, per una pianificazione strategica preventiva.

ISCRIZIONE

Per partecipare al workshop R.E.S.E.T. 2016 bisogna inviare un proprio Curriculum Vitae aggiornato, riportando esperienze lavorative, esami sostenuti e abilità personali (formato PDF, max 2 facciate).

Il numero dei posti è limitato e proprio per questo motivo verrà effettuata una SELEZIONE DELLE CANDIDATURE per un massimo di 30 POSTI DISPONIBILI. 

Il costo dell'intero workshop è di 300€ , sia per gli studenti che per professionisti.

E' possibile iscriversi compilando la scheda di iscrizione ed effettuare bonifico bancario seguendo tutti i dati disponibili all'interno della scheda stessa.

L'invio della scheda di iscrizione compilata e del Curriculum Vitae personale, dovrà essere fatto all'indirizzo: workshopreset@gmail.com entro e il 26/8/2016.

 

 

PERNOTTAMENTO

E' possibile pernottare durante tutta la durata del workshop, presso il Collegio Internazionale (ex Casa dello Studente) che si trova in Piazza San Filippo n° 2, in pieno centro storico ad Urbino.

La prenotazione va effettuata attraverso i nostri contatti, mandando una mail al nostro indirizzo workshopreset@gmail.com indicando il numero e la modalità di stanze richieste (singola o doppia).

Anche qui i posti sono LIMITATI, chiediamo quindi di contattarci quanto prima.

Grazie.

 

Cliccando sul link qui sotto, è possibile accedere a tutte le informazioni sul Collegio Internazionale.

www.casastudente.it

CREDITI PROFESSIONALI

 

  • Architetti 15 CFP

  • Ingegneri : 27 CFP

CREDITI UNIVERSITARI

 

  • studenti Ingegneria Edile-Architettura  4 CFU

Contact us: 

 

t. +39 0721 64992

C.+39 338 3998256

 

​Find us: 

 

Sezione INBAR Pesaro e Urbino,

Via La Marca, 20-22 61121 Pesaro

Via La Marca, n° 20/22 Pesaro


 

© 2013 by Reset